Analisi PrimeXBT: Perché l’ondulazione potrebbe presto superare il Bitcoin e l’Etereum

Gli analisti di PrimeXBT dicono che l’XRP è quello da guardare alla fine del 2020 e nel 2021, poiché i grafici delle previsioni Ripple suggeriscono che l’XRP è destinato a superare in modo significativo le prestazioni di Bitcoin, Ethereum e il resto del mercato dei cripto.

Durante l’apice dell’entusiasmo del mercato dei crittografi alla fine del 2017 e all’inizio del 2018, non si poteva avere una conversazione sulle valute crittografiche senza la menzione di Cryptosoft Ethereum e Ripple – conosciuto in tutto il mercato anche con il suo simbolo nativo di ticker, XRP.

La meteorica ascesa del Bitcoin alla fine di dicembre 2017 è stata eclissata da Ethereum e Ripple all’inizio del 2018, quando l’investitore di crittografia FOMO ha provocato una corsa all’oro dell’era digitale in qualsiasi altercoin su cui potesse mettere le mani. La bolla alla fine è scoppiata, le valutazioni di questi asset sono tornate alla realtà, e hanno passato gli ultimi anni a ristabilire la loro posizione prima della prossima corsa al rialzo.

Quell’encierro è proprio qui, e gli analisti di PrimeXBT hanno scoperto alcuni dettagli interessanti nei grafici delle previsioni di Ripple che indicano che l’ormai quarto posto nella classifica delle criptovalute dietro il crescente stablecoin Tether, supererà presto di un ampio margine Bitcoin, Ethereum e il resto del mercato dei cripto. Ecco perché l’XRP è quello da tenere d’occhio alla fine del 2020 e all’inizio del 2021.

Il 2019 è stato l’anno del Bitcoin, il 2020 l’anno dell’Ethereum, e il 2021 sarà tutto incentrato sull’XRP

L’aumento della marea solleva tutte le barche. Il vecchio adagio si riflette bene sul mercato della crittovaluta. Quando il Bitcoin si comporta bene, lo fa anche il resto dello spazio altcoin. E quando gli altcoin si radunano, il Bitcoin sale in alto.

Nel 2019, la narrazione del rifugio sicuro del Bitcoin e la sua ascesa a fianco dell’oro in mezzo alle crescenti tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina hanno fatto impazzire la crittovaluta digitalmente scarsa. L’esplosione della DeFi nel 2020 ha spinto Ethereum a tornare ad essere il leader del mercato dei crittografi.

Negli ultimi due anni, tuttavia, la polvere di Bitcoin e dell’Etereum è rimasta in Bitcoin e la polvere dell’Etereum è stata increspata. Il gettone è stato tra i peggiori performer nella top ten delle criptocurrencies per cap di mercato per più di due anni consecutivi, e ha perso il suo terzo posto a causa di un gettone che non aumenta affatto di valore: Tether.

Ma come hanno detto generazioni di trader come Warren Buffett e il Barone Rothschild, è spesso quando il sentimento è il più basso che si ottiene la più ampia ricompensa finanziaria possibile. Questo punto potrebbe benissimo essere ora, proprio come gli investitori si sono quasi dimenticati di Ripple tra il glamour e lo sfarzo del carro della DeFi.

Nel frattempo, la pandemia ha creato la necessità di una rete di pagamento transfrontaliero digitale, veloce, fluida, che possa funzionare in modo intercambiabile con altri asset – lo stesso tipo di sistema che offre Ripple. E l’attuale clima economico ha lasciato le banche in notevoli difficoltà e alla ricerca di soluzioni reali in grado di far risparmiare loro denaro e risorse preziose e limitate.

L’analisi tecnica a lungo termine suggerisce che è il momento di Ripple di brillare

L’analisi tecnica che guarda in particolare alla stretta relazione di Ripple con Bitcoin ed Ethereum è anche potenzialmente in grado di dire cosa succederà. Rispetto al dollaro, tutti e tre i principali asset crittografici hanno tutti e tre un aspetto rialzista nel breve e nel lungo termine, ma confrontando ogni asset crittografato l’uno contro l’altro, nessun asset sta dando più segnali tecnici rialzisti di XRP.

Sulla coppia di trading XRP/BTC, una rottura di un massiccio cuneo di caduta pluriennale sta ritestando il supporto della resistenza diagonale girata di supporto, e finora ha tenuto duro. Si noti come l’XRP sperimenta in modo specifico un rally esplosivo, seguito da una quasi completa ritracciabilità, e poi un altro picco di dimensioni simili.

Se il breakout del modello di inversione rialzista offre un simile slancio al rialzo, l’XRP batterà significativamente Bitcoin nei prossimi sei mesi fino ad un anno.

La stessa formazione del grafico tecnico è apparsa anche sulla coppia di trading XRP/ETH, una rara coppia di trading che poche persone scambiano effettivamente, ma gli esperti analisti di crittografia prestano molta attenzione ai segnali che un asset può superare l’altro.

E il grafico dei prezzi a lungo termine tra i due principali asset cripto mostra che, sebbene l’Ethereum abbia facilmente battuto il Ripple negli ultimi due anni, tutto questo sta per cambiare radicalmente.

A coronamento di tutto ciò c’è una caduta verso il supporto a lungo termine, che attualmente si mantiene dopo che un setup di acquisto sequenziale mensile TD 9 è scattato. Questo segnale è tra gli strumenti più accurati per chiamare i top e i bottoms nello spazio delle risorse digitali.

Effetto ondulazione: la storia non sempre si ripete, ma spesso fa rima

I risultati del passato non sono una garanzia di successo futuro, ma la ricorrenza storica esiste. La storia tende a ripetersi, anche se i risultati non si svolgono nella stessa esatta sequenza. Eppure, guardando indietro a come si sono svolti i cicli di mercato del passato, si può fare luce su cosa aspettarsi in futuro.

Nel grafico di confronto che segue, l’azione dei prezzi di Ripple (blu), Bitcoin (arancione) ed Ethereum (viola) negli ultimi anni mostra che Ripple raramente supera Bitcoin ed Ethereum, ma quando lo fa, lo fa in modo significativo.

Il grafico mostra anche che, sebbene il trading di Ripple sia rimasto indietro rispetto a Bitcoin ed Ethereum all’inizio del 2017, è stato Ripple ad avere il primo significativo breakout. Poi, l’XRP ha ampiamente sovraperformato il mercato, ma più tardi l’Ethereum, e poi il Bitcoin ha recuperato. Questi due asset hanno portato la strada ai massimi storici, ma l’impennata di Ripple è stata di gran lunga la più forte.

Ora, Ripple è sceso ad una linea di base quasi piatta, mentre Bitcoin ed Ethereum hanno fatto recuperi decenti. Poi, è il turno di Ripple di recuperare, e in passato, quando scoppia l’XRP, sale oltre il 3.000% o più.

Vai lungo XRP contro il Dollaro o il Bitcoin con PrimeXBT

Le condizioni sono quasi perfette affinché la crittovaluta inizi a rilevare il sistema bancario e il settore dei pagamenti transfrontalieri. Mentre la finanza decentralizzata è un’alternativa molto necessaria alla finanza tradizionale, la finanza tradizionale e le grandi banche sono probabilmente destinate a rimanere.

Quando il mercato dei cripto-criptatori se ne renderà conto e vedrà il Ripple al centro del prossimo movimento di cripto-criptatori, il rally inizierà prima che gli investitori siano pronti a prendere posizione.

Non lasciatevi indietro questa volta concentrandovi solo su Bitcoin ed Ethereum, e cercate invece il diamante grezzo. L’XRP è pronto per una ripetizione della sua incredibile forza che arriva una sola volta ogni tanto. Ma quando lo fa, trasforma i piccoli investimenti in ricchezza sostanziale in poche settimane, non in anni.

Date un’occhiata voi stessi ai grafici, utilizzando il software di analisi tecnica integrato di PrimeXBT integrato nel software di analisi tecnica di PrimeXBT, integrato da Industry-Best TradingView.

Dopo aver deciso dove l’ingresso ideale si basa sul supporto e la resistenza, si può prendere una posizione lunga sia in XRPUSD che in XRPBTC per trarre profitto dalla sovraperformance in arrivo nell’altcoin rispetto al resto dello spazio cripto.

La piattaforma di trading avanzata e premiata offre anche vari strumenti per la protezione stop-loss e la gestione del rischio, così come ordini mirati di take profit che si attivano quando il prezzo desiderato viene raggiunto.