BTC ha fatto un’altra oscillazione a 50.000 dollari, mentre Ethereum recupera 1.600 dollari. Il market cap delle criptovalute si espande al di sopra di $1,5t dopo la recente correzione.

Dopo un’altra giornata di maggiore volatilità, BTC ha recuperato parte del suo valore recentemente perso e attualmente scambia intorno ai 50.000 dollari. Anche la maggior parte delle monete alternative ha preso fiato, e il market cap ha recuperato più di 130 miliardi di dollari dal minimo di ieri.

Bitcoin punta di nuovo a 50.000 dollari

Si può dire che il BTC ha visto giorni migliori delle ultime 96 ore. La criptovaluta aveva appena dipinto un nuovo record di ATH a 58.400 dollari, ma gli orsi non hanno permesso ulteriori aumenti e hanno fatto crollare il suo prezzo. Nel giorno successivo o giù di lì, il bitcoin ha perso più di 13.000 dollari di valore fino ad un minimo sotto i 45.000 dollari.

Ieri sembrava un giorno meno violento per la criptovaluta primaria all’inizio, dato che ha recuperato brevemente i 50.000 dollari di prezzo. Tuttavia, gli sviluppi negativi dei prezzi non erano ancora finiti, e l’asset si è diretto di nuovo a sud a circa 47.000 dollari.

Da allora, però, BTC ha recuperato un po‘ di terreno. Ha persino raggiunto i 51.500 dollari, ma è sceso leggermente ed è attualmente seduto intorno ai 50.400 dollari.

Secondo gli indicatori tecnici, 50.000 dollari è in realtà la prima linea di resistenza nel percorso di salita del BTC. Se conquistata con successo, le successive sono a 51.500$ e 52.000$.

In alternativa, le linee di supporto a 48.000$, 47.000$ e 44.750$ potrebbero aiutare in caso di un altro brusco ritracciamento.

Le monete alternative tentano il recupero

La maggior parte delle monete alternative è crollata anche peggio di BTC durante l’ultima correzione. Ethereum è passato dal suo ATH di $2.040 a meno di $1.400. Tuttavia, ETH ha rimbalzato dal suo minimo e attualmente si trova a 1.650 dollari.

Anche Binance Coin è sceso a circa 200 dollari, ma da allora è salito a 250 dollari. Anche Polkadot (1,5%) e Chainlink (2%) sono leggermente in verde nelle ultime 24 ore.

Al contrario, Ripple (-7%), Litecoin (-5%) e Bitcoin Cash (-5%) hanno continuato a perdere valore.

Altri guadagni di 24 ore sono evidenti da Stacks (31%), THORChain (25%), Fantom (25%), UNUS SED LEO (22%), Solana (-17%), Compound (15%), Terra (12%), THETA (11%) e Aave (10%).

Di conseguenza, anche la capitalizzazione di mercato cumulativa di tutte le criptovalute è rimbalzata dal minimo di ieri e ha aggiunto circa 130 miliardi di dollari a 1,51 trilioni di dollari.